Concerti la mattina? Certo che sì! Nella fascia oraria con più luce…

La Sala Dello Scriptorium fu costruita con lo scopo di catturare più luce possibile. Lì i monaci amanuensi lavoravano diligentemente, con le loro mani, tramandando il sapere…

Piccoli concerti, per ricordarci che manualità e musica sono indissolubilmente legate.


Schiavocampo è un cantautore italiano che nel 2006 si trasferisce a Dublino, Irlanda.

Nei primi tempi suona per le strade, poi sente il bisogno di comunicare la propria lingua in un idioma diverso e appare il primo materiale in inglese: “Songs that do not exist yet” (2008).

Ispirato essenzialmente dal suono dei cantautori inglesi e dalla ricchezza e vitalità dell’ambiente folk irlandese, il suo stile diventa caldo e carico di profondità, nudo e semplice nell’unione di voce e chitarra. Il risultato di questa miscela sono gli album ‘Children’s corner’ (2011) e ‘Touching Wood’ (2013).

Ora, carico di nuove canzoni, è pronto a coniugare la sua musica con la magia della Sala Dello Scriptorium del Monastero di Fonte Avellana.

Stefano Schiavocampo – Chitarra e voce

Ingresso gratuito – Massimo 50 posti